Chi siamo

La scuola dell'infanzia Nemo di Palermo si offre come supporto ai genitori, rispondendo ai loro bisogni sociali e aiutandoli nel loro compito educativo. La scuola va incontro alla conciliazione delle scelte professionali e familiari di entrambi i genitori, favorendo l’accesso al mondo del lavoro della donna e promovendo le pari opportunità.

La scuola Nemo, nel rispetto della primaria responsabilità educativa dei genitori, concorre all’educazione e allo sviluppo integrale dei bambini da 2 a 6 anni e al centro dell’azione educativa delle maestre e delle educatrici della scuola Nemo c’è il bambino.

La scelta della scuola è un momento molto importante, e numerosi sono i criteri che influenzano la scelta di una struttura rispetto ad altre.
Bisogna però in primo luogo dare il giusto valore ad alcuni elementi oggettivi, quali i requisiti strutturali e le professionalità degli operatori, e scegliere infine la scuola più adatta alle proprie esigenze.
La scuola dell’infanzia non viene più solamente intesa come luogo di custodia bensì, viene considerata come luogo educativo, pedagogico e socializzante.

La struttura

doposcuola bambini

I bambini vengono accolti in un ambiente scolastico adeguato ai loro bisogni; totalmente nuovo nella struttura, negli arredi e nelle attrezzature. Tutta la scuola è stata progettata nel rispetto delle vigenti norme di sicurezza ed igienico-sanitarie.

Tutte le attività prevedono la fruizione di una mensa scolastica interna con menù adeguato alle fasce d’età. Le tabelle dietetiche sono sviluppate da una nutrizionista.

 

Buono scuola

mensa per bambini

La scuola dell’infanzia ha chiesto il riconoscimento di parità. Il riconoscimento consente ai genitori di poter richiedere alla Regione il “buono scuola” che rimborsa parte delle rette spese per i propri figli nelle scuole paritarie.
La segreteria della scuola segue le famiglie in tutte le fasi per ottenere il beneficio.

La Direzione dell’Istituto raccomanda, vista l’esiguità dei posti disponibili, di visitare la scuola e formalizzare al più presto le iscrizioni.

 

Share by: